Briatore e il Salento. Un’altra occasione persa per tacere

Siamo a Otranto, una perla dell’adriatico. Il paese più a Est d’Italia. Ogni buon salentino conosce la sua storia, le spiagge, la Chiesa di Santa Maria dei Martiri, il Castello Aragonese o il Lago di Bauxite. Una meraviglia! E allora perché ci troviamo a parlare di Flavio Briatore e della sua ennesima uscita a vuoto?

Passano i giorni, l’apertura del Twiga di Briatore si avvicina (si parla di un’inaugurazione appena dopo le festività pasquali o al massimo entro i primi di giugno) e l’imprenditore è tornato alla carica con un’altra delle sue uscite a vuoto, degna del peggior portiere del peggior campionato di terza categoria.

Briatore e il twiga Leggi tutto “Briatore e il Salento. Un’altra occasione persa per tacere”

Concerto del Primo Maggio a San Foca? NoTap al lavoro

Quest’anno il concerto del Primo Maggio di Taranto potrebbe saltare e trasferirsi a Melendugno, sulle spiagge di San Foca.

concerto del primo maggio
Primo Maggio a Taranto nel 2013

In realtà non c’è alcuna connessione tra le due notizie e non c’è ancora nulla di ufficiale. Quello che sappiamo, però, è che il Concerto del Primo Maggio di Taranto quest’anno non si svolgerà. Non è un addio, solo una pausa in vista delle elezioni, lo ha comunicato il “Comitato dei Cittadini e Lavoratori Liberi e Pensanti”, costituito nel 2012 e composto in larga parte da operai dell’Ilva di Taranto. Il motivo sarebbe quello di impedire che gli scopi elettorali possano in qualche modo sfruttare la visibilità di un evento che ha ormai acquisito grande importanza e credibilità negli ultimi anni. Leggi tutto “Concerto del Primo Maggio a San Foca? NoTap al lavoro”

Quello che i fuorisede non dicono

Ormai sono quattro anni che vivo da fuorisede. Urbino, Roma, Caserta, Torino, Mestre, Aosta. Proprio così… Aosta!

Ma non tutti i mali vengono per nuocere. Infatti, girovagando per l’Italia per motivi di studio e lavoro ho capito un paio di cose. La prima è che noi fuorisede siamo riconoscibili, o meglio, CI FACCIAMO RICONOSCERE. Non da chiunque, però, solo dagli altri salentini (che a nostra volta riusciamo a riconoscere), ma chissà come mai poi?!

salentino fuorisede
La stazione di Lecce

Basta un gesto, un atteggiamento in discoteca mentre si balla, al bar, per strada, ovunque, per destare l’attenzione dell’altro salentino, fuorisede come noi che, senza pensarci due volte, con la speranza negli occhi tipica di un cagnolino che ti guarda mangiare un panino, ti dirà: – Ma sei di Lecce?!- o meglio: – MA DI LECCE SEI?! (la costruzione delle frasi è importante). Leggi tutto “Quello che i fuorisede non dicono”

Diario di bordo. Da qui inizia la ricerca del più bel posto del Salento

Un diario di bordo per raccontare la nostra avventura senza fine nel Salento, proprio come i grandi navigatori! 😅 diario di bordo

No, non vogliamo paragonarci a Marco Polo o Cristoforo Colombo e non vogliamo scoprire nessuna terra misteriosa. Noi la nostra America ce l’abbiamo a portata di mano, solo che chissà quanti luoghi fantastici ancora non conosciamo. È qui che nasce l’idea del diario di bordo, dove, come se fossimo dei naufraghi sperduti in una terra straniera, descriveremo tutto quello che vediamo: i posti, gli eventi, la cultura e tutto quello che fa del nostro Salento una terra unica e affascinante, sempre più amata per la bellezza della sua natura incontaminata e per la sua gente, i salentini, un popolo che ogni giorno fa dell’accoglienza, la solidarietà e l’ospitalità la sua filosofia di vita. Leggi tutto “Diario di bordo. Da qui inizia la ricerca del più bel posto del Salento”