Turismo nel Salento: com’è andata la stagione estiva e cosa migliorare?

turismo nel salento

Un’altra estate volge al termine e anche stavolta il turismo nel Salento, tra successi e problemi, ci lascia in eredità tanti spunti su cui riflettere. Ecco cosa pensiamo noi.

La tematica del turismo nel Salento, ovviamente, ci sta molto a cuore. Questo blog è nato proprio per promuovere una terra che noi salentini amiamo, ma che molto spesso non conosciamo davvero bene, perché è molto vasta, a volte misteriosa, lontana dai riflettori che negli ultimi anni ci stanno quasi “accecando” e che spesso non riusciamo a fronteggiare.

Ogni articolo che scriviamo è dedicato a noi, ma anche a tutti quei salentini che del Salento hanno conosciuto l’altra faccia della medaglia, ovvero i problemi, la difficoltà a trovare un lavoro e una sicurezza economica adeguata, così come tutti quei giovani che per studiare devono trasferirsi a molti chilometri di distanza e sognano un giorno di realizzarsi e trovare stabilità a casa loro.

Non solo. Salento da Scoprire si rivolge anche ai turisti, a tutti quelli che già in primavera non hanno dubbi: “quest’estate vacanza in Salento!“, e avete ragione, amici miei (a parte per il fatto che si dice “NEL Salento” 😜). 

E a proposito di Turisti, siamo sicuri di essere pronti al 100% ad accogliere e servire chi sceglie di trascorrere le ferie qui da noi? Attenzione, questo articolo non vuole essere una critica, anzi, abbiamo già detto che secondo noi il turismo nel Salento non è in declino. E per questo vogliamo promuoverlo ogni giorno e mostrarci così come siamo, genuini, solidali, ospitali, bellissimi.

Ma c’è qualcosa da migliorare

I turisti sono la fortuna della nostra terra, che trova il suo apice soprattutto in estate. Perché, quindi, sperare che vadano tutti via? Che non tornino più? Non vengono mica a prendere il nostro posto. Noi salentini siamo famosi ovunque per essere ospitali e dal cuore nobile, cerchiamo di meritarci questa bellissima fama! ❤️

turismo nel salento
Le Cinque Vele di Pescoluse (Salve)

Bisognerebbe fare qualcosa per eliminare o quantomeno contenere l’abusivismo ovunque: parcheggi, strutture, stabilimenti. Non basta prendersela con i titolari di attività commerciali, siamo noi cittadini i primi a dover fare qualcosa. Iniziamo a preferire posti in cui tutto è in regola, ci sarà qualche euro in più, naturalmente, ma un ottimo servizio si paga. A tal proposito vogliamo raccontare una piacevole esperienza al lido Le Cinque Vele di Pescoluse (Marina di Salve), che abbiamo avuto il piacere di visitare quest’estate. Parcheggio custodito a pagamento, prezzo nella media, scontrino fiscale e parcheggiatore che già all’entrata ti comunicava la disponibilità o meno di lettini e ombrelloni. È questo quello che vorremmo vedere ovunque!

Il personale degli alberghi e dei ristoranti, inoltre, se qualificato, sarà il fiore all’occhiello di ogni attività, un ottimo biglietto da visita per salentini e per turisti anche stranieri… La conoscenza delle lingue è fondamentale.

La qualità prima di tutto

turismo nel salento
(Fonte: Ristoratore Top)

Il prezzo di beni e servizi a volte può essere un problema per il turista. Ma chiunque spenderebbe senza problemi se ne vale la pena. Non è una buona soluzione sfruttare l’onda del turismo nel Salento e gonfiare i prezzi dei propri prodotti, se non si “gonfia” anche il livello del servizio offerto. Il problema del famoso “rustico a 5€” non è certo il prezzo, che è solo una delle variabili che influiscono sul risultato finale. Il vero problema è il prezzo alto di qualunque cosa, se non è accompagnata da un servizio impeccabile, un personale altamente qualificato, un locale fantastico in un posto meraviglioso (sul posto, ovunque sia nel Salento, non abbiamo dubbi 😍).

Vivere nel Salento è un privilegio

Tempo fa abbiamo scritto un articolo sul fatto che non è merito nostro se viviamo nel Salento, abbiamo solo avuto un gran fortuna. E allora perché non sfruttare a nostro favore la fortuna di vivere in questa terra che i nostri antenati hanno amato e rispettato e che noi abbiamo l’obbligo di far progredire? Il mare è un privilegio, ma non è merito nostro se è lì al suo posto. Noi possiamo solo renderlo un posto fantastico per chiunque decida di trascorrere le sue vacanze qui, possiamo renderlo un’esperienza unica per chi ha solo pochi giorni per vedere ciò che noi vediamo ogni minuto.

E allora, cari amici. Abbiamo una grande responsabilità, e abbiamo tutte le carte in regola per soddisfare ogni aspettativa. E forse, finalmente, potremo avere tanto turismo nel Salento, per molti anni e non solo in estate! ❤️

Dio benedica il Salento!

 

 

2 commenti su “Turismo nel Salento: com’è andata la stagione estiva e cosa migliorare?

  1. Ciao! Sono nata e abito a Bergamo ma sono salentina di sangue. Passo nel Salento tutto il tempo che posso nella masseria mia e della mia famiglia. Adoro tutto e contagio chiunque con il mio entusiasmo per questa terra. Solo una cosa mi è intollerabile e mi fa uscire dai gangheri: la mancanza di rispetto per l’ambiente che troppe volte deturpa luoghi incantevoli. Non si possono trasformare scogli in posacenere, dune e pinete in discariche e campagne magnifiche in zone di abbandono rifiuti ingombranti. Il mio appello è per i sindaci: siate inflessibili con chi sporca e deturpa! E con i soldi delle sanzioni fate pulire!!! (E ricaricate i distributori di sacchetti per cani!). Grazie!!

    1. Come non essere d’accordo con te, cara Alessandra!
      Il nostro obiettivo è proprio la promozione sociale e poi territoriale del Salento.
      Speriamo che presto tutti possiamo renderci conto del grande patrimonio che abbiamo.
      Grazie del commento e della tua testimonianza, se ti va continua a seguirci 😊

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *